About

Sono Erika, bolognese, artigiana e MammaBis di due meravigliose principesse: Ella e Tessa.

Ighirigori sono il mio angolo privato nato nel 2011 quando sono diventata mamma e i pomeriggi trascorsi in casa, in attesa del lieto evento, hanno avuto una svolta creativa che mi hanno salvato dalla routine casalinga alla quale non ero abituata.

Sono una di quelle ragazze che nella loro vita hanno provato l’artigianato casalingo in diverse forme, quasi tutte direi: dalla pittura alla creta (entrambe con scarso risultato), dalle sculture in pasta sale alla realizzazione di candele. Poi, merito degli insegnamenti di mia nonna Edera, mi sono avvicinata al ricamo e al lavoro della maglia, c’è stato un periodo in cui realizzavo tonnellate di fiori all’uncinetto che ancora invadono la cassapanca dove conservo i cimeli più importanti.

Sì insomma quando una cosa mi piace non ho mezze misure!

Prima di dar vita a I ghirigori ho conseguito 2 lauree triennali in comunicazione, ho lavorato 6 anni come account pubblicitario, 5 come marketing manager in azienda e 4 come consulente aziendale, poi non so esattamente cosa sia successo.

Per anni ho passato giornate intere seduta dietro un monitor, a pianificare strategie e definire timing di produzione e nell’ultimo periodo ho avuto il bisogno di crearmi uno spazio più libero e di realizzare qualcosa di materico, tangibile.

Mi piace definirmi come una mamma che crea per le altre mamme perchè tutto quello che vedete pubblicato nello shop è frutto di ricerca ma sopratutto è materiale che ho utilizzato io in prima persona prima di offrirlo a voi.

Il mio punto forte sono le mie clienti, quelle ragazze che a volte sembra che credano nel progetto più di me, che innescano il passaparola, che mi scrivono entusiaste subito dopo aver ricevuto il loro ordine, che mi mandano le loro foto taggandole #ioindossoighirigori e che mi trasmettono un’energia contagiosa.

Il mio lato debole è l’eccessivo entusiasmo che a volte mi fa trascorrere intere nottate alla ricerca di concretizzare nuove idee ambiziose che invece rimangono solo sogni. Ma questo non mi preoccupa, i sogni sono la linfa vitale di questo progetto e sono ciò che mi fa mettere continuamente in discussione per cercare di realizzarli.

Di sogni ne ho tanti ma posso essere sincera: sono fortunata perchè uno di questi si chiama I ghirigori ed è qui, tangibile, e si concretizza ogni giorno grazie ad ognuno di voi.

 

(PS: sì, questa che vedete di fianco sono io vista dagli occhi della mia Ella quando aveva 4 anni e no, non si tratta di una caricatura ma qualche tempo fa portavo veramente orecchini grandi come le mie orecchie!)