Diario di una MammaBis: vacanze in Albania

Diario di una MammaBis: vacanze in Albania

Sono trascorsi diversi mesi dalla nostra vacanza in Albania dello scorso Agosto e finalmente eccolo il post che vi avevo promesso!

Dopo mille peripezie di un anno non semplice, ci siamo trovati a Giugno 2017 senza sapere dove andare in vacanza nelle due settimane centrali di Agosto.
Sì esatto le due settimane più inadatte per viaggiare: prezzi alti, overbooking e con le bimbe (soprattutto con Tessa di appena due anni) eravamo ovviamente un po’ rallentati negli spostamenti.
Avevamo però voglia di fare un piccolo viaggio e visitare una nuova meta allora abbiamo controllato quali fossero i voli diretti dall’aeroporto Marconi di Bologna e, oltre alle grandi capitali e a luoghi di mare super affollati dove era impossibile trovare alloggio, abbiamo visto che c’era Tirana.

Tirana a poco più di un’ora da casa era molto invitante e così abbiamo trovato una struttura nella vicina Durazzo che ci permettesse di fare una vacanza sia sul mare che vicino alle principali città.
E nella settimana centrale d’Agosto ci siamo imbarcati.
Era il primo volo di Tessa e l’emozione era tanta.
Zaino in spalla, trolley alla mano e si va!

PREAMBOLO:

In Albania se volete spostarvi dovete avere un’auto. Non esistono mezzi alternativi, non ci sono treni ne’ linee di bus che percorrono tratti lunghi. L’auto è la padrona assoluta ed è uno status simbol molto importante. Quindi prima cosa organizzatevi per un noleggio se volete essere autonomi oppure prendete un taxi.

In Albania non è vero che tutti parlano italiano, forse qualche decennio fa quando “mamma Rai” ha insegnato a tanti la nostra lingua, ma oggi no, i giovani che non hanno mai viaggiato fanno fatica persino a parlare l’inglese, quindi armatevi di traduttore o imparate a gesticolare bene!

In Albania non c’è il mare della dirimpettaia Puglia, scordatevi un’acqua così cristallina come nel nostro stivale, almeno nella parte centrale dell’Albania. Se volete il mare bello andate a sud, da Valona in giù, ma preparatevi a sdraiarvi sugli scogli se volete stare tranquilli perchè le spiagge di sabbia sono piccole e molto affollate.

In Albania ci sono molte spiagge attrezzate ma soprattutto se avete bisogno di qualsiasi genere di bene, che sia cibo o attrezzatura varia, sappiate che la troverete di sicuro senza muovervi da sotto l’ombrellone!

Detto questo vi racconto cosa assolutamente dovete vedere se andate in Albania:

DURAZZO (DURRES)

E’ la seconda città d’Albania e il primo porto commerciale.
E’ stata la nostra sede fissa e da li abbiamo raggiunto tutte le nostre mete.
Prendetevi un paio di ore e andate a Durazzo di sera a fare una passeggiata per bere qualcosa di refrigerante nel locale più antico, il TORA (lo riconoscerete perchè è l’unica torretta sul lungo mare e i suoi ombrelloni sono illuminati di verde) e da lì proseguite lungo l’Antico Muro che vi porterà all’Anfiteatro Romano, che noi abbiamo visto solo dall’esterno perchè la sera l’ingresso è chiuso, ma va bene così!

Sempre a piedi girando intorno all’anfiteatro arriverete alla piazza principale e qui di cose da fare ce ne sono 3:

– aspettate di sentire il richiamo degli altoparlanti del minareto della moschea perchè ti fanno ricordare che sei in un paese prevalentemente mussulmano e la preghiera è un rito importante,

– fatevi travolgere da una passeggiata tra le palme del municipio così scintillanti e in netto contrasto con la sobrietà della moschea limitrofa

mangiate un gelato nella gelateria sulla piazza, perchè è buono e perchè con il costo di un gelato italiano, lì, ne prenderete 3!

Dopodichè girate a piedi e guardatevi intorno!
Ogni angolo può avere in serbo sorprese interessanti.

 

KRUIA (KRUJË)

Ad un’ora e mezza di auto da Durazzo, a 700 metri sul livello del mare, ecco un piccolo tesoro da scoprire.
Prendetevi una giornata, un bravo autista e salite in collina.
Percorrete l’inconfondibile via dei bazar

entrate nelle botteghe, e scoprite l’artigianato locale

una volta arrivati al Castello, entrate nel museo e scoprirete l’avvincente storia dell’eroe nazionale Skanderbeg, leader della resistenza agli Ottomani.

 

TIRANA (TIRANË)

La capitale dell’Albania.
Scegliete un bell’hotel nella zona centrale, ce ne sono inaugurati da poco e godetevi una giornata in città.
Da visitare senza dubbio la piazza intitolata all’eroe nazionale Skanderbeg (si sempre lui!), rinnovata da poco, con la sua pendenza e i rivoli d’acqua che rendono l’afa di Agosto più sopportabile.

Sempre sulla piazza ma dal lato opposto al municipio trovate una delle moschee più antiche d’Albania (mi raccomando ricordatevi di portarvi una stola per coprirvi le spalle altrimenti non vi faranno entrare).
Se avete dei bimbi con voi, una cosa che vi consiglio di fare è visitare il vicinissimo TOPTANI Shopping Center, sono sincera: io i centri commerciali non li sopporto (!) ma qui all’ultimo piano c’è un’area bimbi morbida veramente accogliente e per poco più di 1 euro vi terranno i bimbi per un’oretta

e nel frattempo potrete rinfrescarvi con un estratto di frutta fresca ed ammirare il magico panorama della città.

BERAT

In Italia avevo trovato all’interno di una guida una descrizione magnifica di questa cittadina patrimonio dell’UNESCO, e le aspettative erano alte…

ma quando siamo arrivati questo è stato il magnifico panorama che ci ha accolti!

Ci siamo fermati a mangiare al Mangalemi, storico hotel/ristorante e ve lo consiglio assolutamente perchè, a parte avere un ottimo rapporto qualità/prezo, è un luogo ricco di storia e architettonicamente in linea con lo stile ottomano della città. Noi abbiamo solo pranzato, ma c’è la possibilità di dormire e credo che l’esperienza, se passate da qui, sia assolutamente da fare.

 

Oltre a queste mete, ci siamo avventurati anche più al sud, siamo passati a VALONA (VLORË) per arrivare fino a ORIKUM perchè avevamo voglia di fare il bagno nel mare limpido che ci aspettavamo di trovare a Durazzo e che invece ci ha un po’ deluso.

Valona è una meta interessante ma priva di hotel quindi se volete soggiornarvi l’ottimo è cercare un appartamento in affitto, ce ne sono tanti, in edifici nuovi e qui il mare è sicuramente all’altezza.

Quindi per chi mi ha chiesto se consigli o meno un viaggio in Albania, la mia risposta è assolutamente sì!
Sì, se avete voglia di fare un VIAGGIO, di arricchirvi di nuove esperienze, fatelo!
Andate su Skyscanner e trovate un volo diretto per Tirana ed esplorate questo inedito paese.

Noi siamo contenti di averlo fatto perchè siamo tornati più ricchi e soprattutto vincitrici di una nuova esperienza!

 Per contro rispondo con qualche dubbio se volete fare una VACANZA di mare che combini insieme: ottimi servizi, buon cibo e relax totale.
Almeno, questo è il mio parere. Ovviamente qui i prezzi nei luoghi meno turistici sono bassi e di conseguenza anche i servizi sono proporzionati.
Ah! A proposito di cibo, quasi dimenticavo: non venite in Albania se non amate il pollo… lo troverete in quasi tutti i piatti tipici! A noi piace molto ma dopo 15 giorni non ne potevamo più e infatti si è messa a cucinare Tessa in spiaggia, volete assaggiare?

🙂

Buona estate a voi!

Vi abbraccio

Erika

 

 

 

 

No Comments

Post A Comment